Chiarimenti aliquota IVA applicabile

Chiarimenti aliquota IVA applicabile

Chiarimenti aliquota IVA applicabile agli interventi di manutenzione ordinaria

QUESITO

L’istante, società di servizi dell’Associazione ALFA, chiede chiarimenti in merito all’aliquota IVA applicabile agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria di immobili abitativi, nel caso in cui le prestazioni di servizi comportino la fornitura di “beni significativi” individuati nell’elenco contenuto nel D.M. 29 dicembre 1999. In particolare, l’istante solleva il problema di come determinare il valore dei beni significativi nel caso di imprese artigiane che, sulla base di contratti di appalto commissionati dagli utenti finali, producono infissi su misura per poi installarli. Nello specifico, l’istante prospetta tre possibili diverse soluzioni:
a) considerare solo la materia prima utilizzata dal produttore;
b) considerare anche gli altri oneri di produzione, come il costo del lavoro degli addetti alla produzione;
c) assoggettare ad aliquota ridotta l’intero valore della prestazione, considerando irrilevante il valore del bene significativo.

SOLUZIONE INTERPRETATIVA PROSPETTATA DALL’ISTANTE

L’istante fa presente che gli operatori del settore propendono per la soluzione interpretativa di cui alla suddetta lettera c).

PARERE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

L’art. 7, comma 1, lett. b), della Legge 23 dicembre 1999, n. 488, ha previsto l’aliquota Iva ridotta del 10 per cento per i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria di cui all’art. 31, primo comma, lettere a) e b), della Legge 5 agosto 1978, n. 457, purché siano eseguiti su immobili a prevalente destinazione abitativa privata. L’agevolazione, che riguardava solo le fatture emesse nel periodo dal 1° gennaio al 31 dicembre 2000, è stata prorogata per diverse volte fino a tutto il 31 dicembre 2010. Da ultimo, la legge finanziaria 2010, in linea con le modifiche apportate dalla Direttiva 2009/47/CE del 5 maggio 2009 (che aveva aggiunto il punto 10-bis all’allegato III alla Direttiva 2006/112/CE), ha prolungato a tempo indeterminato l’agevolazione, che così diventa a regime. L’agevolazione riguarda le prestazioni di servizi complessivamente intese, per cui si estende, in linea generale, anche alle materie prime e semilavorate ed altri beni necessari per i lavori forniti nell’ambito dell’intervento agevolato. Detti beni, infatti, confluiscono nel valore della prestazione e non si rende necessaria una loro distinta indicazione ai fini del trattamento fiscale. A tale regola fanno però eccezione, come chiarito nella Circolare del 7 aprile 2000, n. 71/E, i beni cosiddetti di valore significativo, la cui individuazione è stata effettuata tassativamente con decreto del Ministero delle Finanze 29 dicembre 1999 (tra i quali sono ricompresi gli infissi interni ed esterni).

Ai beni elencati nel predetto decreto ministeriale (per i quali in via normativa è stata posta la presunzione che il loro valore assuma una certa rilevanza rispetto a quello delle forniture effettuate nell’ambito delle prestazioni agevolate), infatti, l’aliquota ridotta si applica solo fino a concorrenza del valore della prestazione, considerato al netto del valore dei predetti beni. Tale limite di valore deve essere individuato sottraendo dall’importo complessivo della prestazione, rappresentato dall’intero corrispettivo dovuto dal committente, soltanto il valore dei beni significativi. Il valore delle materie prime e semilavorate, nonché degli altri beni necessari per l’esecuzione dei lavori, forniti nell’ambito della prestazione agevolata, non deve essere individuato autonomamente in quanto confluisce in quello della manodopera.

Richiesta informazioni

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo telefono (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Acconsento al trattamento dei dati personali Maggiori informazioni.



Informativa resa ai sensi degli articoli 13-14 del GDPR 2016/679
(General Data Protection Regulation)


Ai sensi dell’art. 13 DLGS 196/03 nonche’ da L.n 160/17 in ottemperanza al Regolamento comunitario 679/16 in relazione alle informazioni di cui la Corghi Serramenti di Corghi Fabio & C. SNC entrerà in possesso, ai fini della tutela delle persone e altri soggetti in materia di trattamento di dati personali, si informa quanto segue:
1. Finalità del trattamento
I dati forniti verranno utilizzati esclusivamente per finalita’ contrattuali al fine di ottimizzare l’incontro tra domanda e offerta tra le parti con particolare riferimento alla gestione degli appuntamenti in sede e degli ordinativi.
2. Modalità del Trattamento
Il trattamento sarà svolto in ottemperanza di quanto all’art. 32 del GDPR 2016/679 e dall’Allegato B del D.Lgs. 196/2003 (artt. 33-36 del Codice) conformemente alle misure di sicurezza ivi dettate, ad opera di soggetti incaricati ai sensi dell’ art. 29 GDPR 2016/ 679.
Nel rispetto dei principi di liceità, limitazione delle finalità e minimizzazione dei dati, ai sensi dell’art. 5 GDPR 2016/679, previo consenso libero ed esplicito espresso, i dati personali saranno conservati per il periodo di tempo necessario per il conseguimento delle finalità per le quali sono raccolti e trattati.
3.Conferimento dei dati
Il conferimento dei dati per le finalità di cui al punto 1 e’ da ritenersi assolutamente facoltativo.
4. Diffusione
Si informa che i dati forniti non saranno soggetti a comunicazione né a diffusione nei confronti di soggetti terzi, salvo suo esplicito consenso. In particolare questo sito non usa cookie di profilazione ne’ consente l’invio di cookie di terze parti.
5. Titolare del Trattamento
Il titolare del trattamento dei dati personali è la societa’ Corghi Serramenti di Corghi Fabio & C SNC P.iva 02849810987 corrente in Carpenedolo (BS) via U.La Malfa n. 12.
6. Diritti dell’interessato
In ogni momento, potrà esercitare, ai sensi degli articoli dal 15 al 22 del Regolamento UE n. 2016/679, il diritto di:
a) chiedere la conferma dell’esistenza o meno di propri dati personali;
b) ottenere le indicazioni circa le finalità del trattamento, le categorie dei dati personali, i destinatari o le categorie di destinatari a cui i dati personali sono stati o saranno comunicati e, quando possibile, il periodo di conservazione;
c) ottenere la rettifica e la cancellazione dei dati;
d) ottenere la limitazione del trattamento;
e) ottenere la portabilità dei dati, ossia riceverli da un titolare del trattamento, in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico, e trasmetterli ad un altro titolare del trattamento senza impedimenti;
f) opporsi al trattamento in qualsiasi momento ed anche nel caso di trattamento per finalità di marketing diretto;
g) opporsi ad un processo decisionale automatizzato relativo alle persone fisiche, compresa la profilazione.
h) chiedere al titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento, oltre al diritto alla portabilità dei dati;
i) revocare il consenso in qualsiasi momento senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca;
j) proporre reclamo a un’autorità di controllo.
Tali diritti potranno essere esercitati con richiesta scritta inviata a Corghi Serramenti di Corghi Fabio & C SNC, all'indirizzo postale della sede legale in via U.La Malfa n. 12 o all’indirizzo mail info@corghiserramenti.it o PEC corghi.serramenti@pec.it

*Attenzione: se rifiuti non potrai inviare il messaggio!
Rifiuto
Accetto